Close

Nella prima mattinata di giovedì 17/12/2020 a causa dell’elevata umidità e delle basse temperature le strade della valle risultavano particolarmente scivolose. Poco dopo le 08:00 un incidente stradale si è verificato nel comune di Castelnuovo: un’autovettura aveva tamponato violentemente un furgoncino. In un primo momento sembrava che l’occupante dell’auto non fosse in grado di uscire dall’abitacolo e pertanto la centrale 115 di Trento ha inviato sul posto una squadra dei VVF di Borgo con il furgone attrezzato con pinze idrauliche. Tuttavia, nel frattempo i colleghi di Castelnuovo prontamente intervenuti erano riusciti a forzare la portiera liberando la malcapitata autista. L’evento si è concluso nel giro di mezz’ora con la rimozione dei veicoli incidentati e la riapertura alla circolazione della piazza centrale.

Dopo nemmeno mezzora, un secondo allertamento raggiungeva i VVF di Borgo richiamandoli in caserma per un altro sinistro che si era verificato sulla supervalsugana. La segnalazione riguardava un veicolo pesante ribaltatosi. Immediatamente dalla caserma di Via G. Gozzer è partita una squadra con il furgone attrezzato per incidenti stradali e una seconda di supporto con l’autobotte.

Giunti sul luogo dell’evento in pochi minuti i pompieri assieme agli operai del Servizio Gestione Strade della PAT ed ai colleghi VVF di Roncegno Terme, hanno messo in sicurezza l’area, segnalando l’incidente agli altri utenti della strada e chiudendo una corsia di marcia per permettere le operazioni di soccorso.

Il personale sanitario giunto con un’ambulanza ha preso in cura l’autista straniero il quale era riuscito ad uscire autonomamente dall’abitacolo apparentemente illeso. Gli accertamenti hanno confermato la fortuna avuta dal guidatore che vista l’assenza di ferite, ha rifiutato il trasporto in ospedale per ulteriori controlli.

Visto il peggiorare delle condizioni del traffico e considerato che il veicolo, completamente al di fuori della carreggiata, non creava alcun intralcio alla circolazione tutti i veicoli di soccorso hanno liberato la strada, mentre gli operai del Servizio gestione strade installavano segnaletica di avvertimento e si organizzavano per recuperare l’autocarro nella giornata seguente.

L’evento si è concluso con il rientro in caserma dei VVF