Close

Nella giornata di Sabato 31/10/2020 all’imbrunire, un uomo è stato sorpreso dall’oscurità in un ambiente particolarmente impervio soprastante la località Filippini nel comune di Grigno. Seppur attrezzato con lampade e frontalino, percorrere il pendio risultava particolarmente difficoltoso e pericoloso data l’oscurità e la presenza di strapiombi. L’uomo per evitare di complicare la situazione è riuscito a contattare i Vigili del locale Corpo VVF i quali si sono subito attivati per raggiungerlo. Purtroppo la strada per avvicinarsi al disperso risultava percorribile solo a piedi attraverso ripidi pendii e fitta vegetazione e ciò allungava di molto il tempo necessario per il recupero.

Visto l’aumentare dell’oscurità, attorno alle 18:30 una chiamata selettiva allertava i VVF di Borgo per fornire supporto ai colleghi di Grigno con la fotoelettrica distrettuale, al fine di agevolare il percorso a soccorritori e disperso. Una squadra si è subito attivata per portare in zona l’attrezzatura ed illuminare l’area dove si trovava la persona in difficoltà. Vista l’estensione della zona sono state fatte intervenire altre 2 fotoelettriche rispettivamente in dotazione al Corpo Permanente di Trento e ai Volontari di Grigno. L’utilizzo combinato dei tre fasci di luce, provenienti da angolazioni diverse ha permesso di illuminare a giorno l’intero versante della montagna assicurando una certa visibilità al malcapitato che in autonomia è riuscito a portarsi presso un sentiero battuto, dove nel frattempo, a piedi, era riuscita ad arrivare una squadra di soccorritori. Dopo circa 4 ore dalla chiamata l’evento si è risolto nel migliore dei modi con l’arrivo a valle dell’uomo, incolume.