Close

La rimozione dell’alveare ha richiesto l’intervento della Piattaforma di Lavoro Elevabile

Nella serata di domenica 09/08/2020 una richiesta per un servizio tecnico non urgente è pervenuta al centralino della Caserma di Via Gozzer. La richiedente, residente in centro storico, lamentava la presenza di grossi calabroni nei pressi dell’appartamento senza però riuscire ad individuarne l’origine. La convivenza con tali imenotteri era durata poco in quanto la signora è stata attaccata e punta da un insetto, fortunatamente senza gravi conseguenze, da lì la richiesta d’intervento ai pompieri.

La squadra reperibile, presente ogni domenica in caserma, si è subito attivata con un mezzo fuoristrada e l’attrezzatura necessaria per effettuare la bonifica in sicurezza. Una volta giunti presso l’appartamento, dopo un sopralluogo, i pompieri hanno individuato l’ubicazione dell’alveare posto all’esterno del caseggiato. Gli insetti erano riusciti ad annidarsi in alcune crepe presenti su una facciata a diversi metri da terra in un punto di difficile accesso seppur vicini alle finestre dell’appartamento della signora. I pompieri hanno quindi proposto di bonificare l’alveare spruzzando un apposito insetticida dalla finestra, ma lasciando il favo all’interno delle crepe. L’inquilina dell’appartamento non sentendosi sicura di mantenere l’alveare in posizione ed ipotizzando che l’insetticida non riesca a raggiungere tutti gli insetti annidati nel muro, ha richiesto espressamente la rimozione dell’intero nido.

Per tale motivo, al fine di raggiungere nella maniera più rapida e sicura possibile l’alveare, è stata fatta intervenire la PLE distrettuale in dotazione al Corpo VVF di Borgo Valsugana. Il mezzo pesante ha raggiunto rapidamente il centro storico e nonostante le dimensioni è stato posizionato negli angusti spazi di Corso Asugum, permettendo ai Vigili di raggiungere la facciata. Dopo aver utilizzato l’apposito prodotto per allontanare gli insetti che ancora ronzavano in zona, è stato possibile rimuovere dalla cavità un paio di grossi favi, eliminando definitivamente la presenza dei calabroni dai pressi dell’abitazione. Per fare ciò si è reso necessario interrompere la circolazione veicolare e pedonale fino al termine delle operazioni di bonifica che hanno impiegato 4 Vigili per circa un ora.