Close

Dalle scorse settimane, durante i ritrovi settimanali del giovedì sera, diverse squadre di Vigili sono state impegnate nel controllo annuale degli idranti antincendio. La verifica consiste nell’apertura dei chiusini, in un ispezione dello stato di conservazione degli organi di manovra ed in una prova funzionale, per spurgare i depositi che nel corso dei mesi si sono formati e che potrebbero ostruire le pompe in caso di emergenza. Tale operazione di verifica richiede tempo in quanto il paese di Borgo, la sua frazione Olle e la val di Sella contano più di 200 bocche d’acqua suddivise tra idranti a colonna e idranti sottosuolo.

Nella serata del 30/07/2020, durante un controllo ordinario, un idrante sottosuolo posto nella centrale via XXIV maggio, è “saltato”. A causa dell’elevata età dei componenti il corpo valvola non ha retto alla pressione incrinandosi e lasciando fuoriuscire un ingente quantità d’acqua. La squadra occupata nel giro di manutenzione ha chiamato rinforzi per arginare la perdita che si stava riversando anche sul sagrato della chiesa. Dopo una rapida ispezione del chiusino, è apparso chiaro che la valvola era danneggiata in maniera irreparabile e pertanto è stata fatta intervenire una squadra di tecnici dell’ente gestore STET. Tecnici e pompieri si sono attivati nella ricerca delle saracinesche principali, che una volta azionate hanno permesso di eliminare la perdita ma al tempo stesso di disalimentare l’intero tratto di acquedotto di via XXIV maggio. Vista la necessità di ristabilire la fornitura d’acqua alle abitazioni, i tecnici STET si sono messi subito all’opera con escavatore e martelli demolitori per rimuovere l’idrante guasto, sigillare la conduttura e ripristinare il flusso d’acqua nell’acquedotto e quindi la fornitura alle abitazioni. L’inconveniente è stato risolto in tarda nottata dopo un paio d’ore dalla rottura.

Nelle prossime settimane, i pompieri saranno impegnati nei controlli, fino alla completa verifica di tutti gli idranti presenti sul territorio comunale, al fine di individuare componenti logore o guaste e garantire la perfetta efficienza della rete di distribuzione indispensabile in caso d’incendio.